Pasqua in Shabby




Ghirlanda, uova di legno, nastri di vari tessuti, bottoni, pasta di sale e un pò di SHABBY!!

Vi spiego il "mio" SHABBY (quello classico non mi viene...): ho colorato l'uovo con colore acrilico "Light Buttermilk, una volta secco l'ho grattato con una spazzola di metallo, a questo punto il tocco finale con pennellate di vernice invecchiante e tamponato per togliere la vernice in eccesso, ed ecco il risultato!!



L'uovo di Pasqua è venerabile, mentre le uova di cioccolato hanno un origine abbastanza recente, il vero uovo, quello decorato con colori e disegni ha un origine antica ed é simbolo della vita che continua e della resurrezione di Cristo celebrata in primavera. Date come regalo dagli antichi Greci,Persiani e Cinesi durante le feste di primavera, le uova erano presenti anche nella mitologia pagana, dove si legge dell' Uccello-Sole che si é schiuso dall'Uovo-Mondo. Secondo alcune tradizioni pagane, il Paradiso e la Terra sono state formate da due parti in un uovo. Siccome l'uovo é naturalmente il simbolo della resurrezione di Gesù Cristo si é ritenuto appropriato associarlo alla festa pasquale.

 Durante il Medioevo, le uova erano colorate e donate a Pasqua. Edoardo I nel 1290, incluse nei suoi conti la spesa di centinaia di uova che dovevano essere distribuite alle sue cameriere. Nel XVII secolo il papa Paolo V benedì in una preghiera un umile uovo che doveva essere usato in Inghilterra, Scozia e Irlanda. Proibite durante la solenne festa della Quaresima, le uova furono reintrodotte nella domenica di Pasqua, come regalo per la famiglia, gli amici e la servitù.


Se vi dovessero interessare andate su MISS HOBBY, oppure mandatemi una mail!!

Buon fine settimana e buona vita!


Photobucket

2 commenti:

  1. Ciao Marzia!! Grazie per essere passata a trovarmi, mi ha fatto molto piacere. Bellissime le ghirlande e mi piacciono molto anche i cuori di pasta di sale...bravissima come sempre!!
    Un bacio!
    Chiara

    RispondiElimina
  2. Che belle ghirlande e anche la spiegazione,un bacione marzia!!!buona domenica

    RispondiElimina

L'arte non imita, interpreta.
Carlo Dossi