Arriva il freddo... arrivo io a scaldarti



Seconda sciarpina in PILE. Questa, come potete notare... è una foca.
A differenza dei modelli realizzati in lana, le zampe o pinne... le cucio con dei bottoni, facendoli diventare "mobili".
Nella foca ho usato vari bottoni: per il naso un bottone con della stoffa all'interno, un pò peloso.. per gli occhi due classici bottoni neri e per fermare le pinne, ho usato dei bottoni color argento.
Questo lavoro è stato molto più semplice ma comunque, sempre d'effetto!

Cosa vene sembra??

La foca equilibrista

Ed Ecco La Foca Equilibrista:
E’ Un Vero Asso Quando Va In Pista.
Batte Le Pinne E Goffa Saltella
Quasi Ballasse La Tarantella.
Sta In Equilibrio Sopra Un Pallone
Davanti Ad Oltre Cento Persone,
Sopra Un Pallone, Sul Naso Un Ombrello,
Che Faccia Brutto O Che Faccia Bello.
E Finalmente, Uscita Di Pista,
La Piccola Foca Equilibrista
Offre Un Rinfresco, Ha Invitato Anche Te:
Gamberi, Pesci E Una Tazza Di The.

(filastrocche.it)


Modella :) Laura
Creazione e foto:
 

9 commenti:

  1. Ma che bella.... ti dico la verità. ... la preferisco rispetto alla volpina... vediamo il prossimo? Brava Tarta. Un bacio. Fede

    RispondiElimina
  2. Marzia che dire...sorprendi sempre
    è fantastica...
    sei molto ma molto brava

    e che dire dei funghetti dell header??? adorabilissimi

    un caro saluto

    giulia

    RispondiElimina
  3. Adorabile! Sei bravissima!

    RispondiElimina
  4. Sorprendente....e' molto bella e originale.glo

    RispondiElimina
  5. Adoro il bianco d'inverno pertanto ottima e originale realizzazione della foca. Tiziana

    RispondiElimina
  6. Io le preferisco tutte, perchè sono farina del tuo sacco, e perchè sono così belle da fare invidia...Tipo: PERCHE' NON CI HO PENSATO IO???
    Ecco, per intenderci...
    Aspetto la sciarpa con l'asino...

    RispondiElimina
  7. E' meravigliosa!!!!!!! Sei bravissima e mi piace im messaggio che porta con se: si puo' essere alla moda senza avere animali morti addosso!

    RispondiElimina

L'arte non imita, interpreta.
Carlo Dossi